4 Comments

  1. Giannetto

    la signora di Brescia, non nominata, l’ha combinata davvero grossa…non paga del tradimento (con addebito, tutto i nodi arrivano al pettine), ha alienato la bimbetta al padre per tanto tempo. E non solo: dapprima ha denunciato falsamente il padre per abusi (archiviati) e poi ha messo i bastoni tra le ruote ad assistenti sociali, ctu e giudici nel corso del progetto post separazione. Giusta la decisione e speriamo che serva da monito per le tante “furbacchione” sparse sul territorio nazionale, che usano i figli minori come “testa d’ariete” per distruggere gli ex.

  2. L assistente sociale mi a avevano mentito e ingannato x dagli la bambina al padre che la maltratta x mesi x poter continuare a maltrattare, l assistente sociale la aiutano inconsciamente il padre egoisto

  3. Padre Alienato

    Purtroppo la vicenda rappresenta ciò che accade ogni giorno, in tutta Italia.
    Finalmente un giudice equo e giusto, che pensa al BENESSERE del minore e non delle “madri”!
    Complimenti!
    Finalmente la giustizia fa il bene dei minori che soffrono costantemente per i vergognosi soprusi delle “madri”!
    Giudici i genitori alienati sono solo e sempre i PADRI!
    Aiutateci a vivere la crescita dei nostri figli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *