Quando e come allontanare i figli in caso di alienazione parentale: la Carta di Civitanova

E’ molto meno nota della Carta di Noto (Linee guida per l’esame dei minore) ma è altrettanto importante per il trattamento dei casi di alienazione parentale. E’ la Carta di Civitanova, un documento che stabilisce una serie di criteri di valutazione per i casi in cui si deve ricorrere alla coercizione in materia minorile.
Quanto pesa il trascorrere del tempo per un bambino molto piccolo, o rispetto ad un adolescente, in caso di provvedimenti di allontanamento dalla famiglia?
Esiste un diritto dei bambini a ricevere informazioni e a venire consultati  prima di una decisione del giudice ?
In ipotesi di affidamento extrafamiliare o d’inserimento in una comunità educativa diurna o residenziale o familiare, va redatto un progetto educativo individuale?
La famiglia affidataria e/o la comunità di accoglienza sono tenute a collaborare o no per il mantenimento e la cura del rapporto del/della minore con i suoi genitori?
A queste e ad altri delicati quesiti la Carta fornisce risposte chiare, concise e pratiche, ad uso di magistrati, avvocati, operatori socio-sanitari, consulenti, assistenti sociali e forze dell’ordine.

CARTA DI CIVITANOVA MARCHE 01.12.2012- Linee d’indirizzo e buone prassi in materia di disciplina dei provvedimenti relativi ai diritti di relazione dei minori.

Carta di Civitanova Marche def

 

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 735

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *