Canale 5: le commoventi testimonianze delle vittime di alienazione genitoriale

 

La trasmissione di Canale 5 “Domenica Live” del 21/10/2012 ha dedicato un approfondimento al tema dei bambini contesi.

Un avvocato di nome Andrea Coffari tenta il negazionismo della PAS, ma subito viene stoppato da una delle ospiti in studio, che commossa narra di come la propria sorella è stata vittima di alienazione genitoriale, perdendo il papà, mentre lei stessa riuscì a resistere.

Interviene poi la sig.ra Annalisa, una mamma che racconta di come dal 2008 non vede i figli, alienati contro di lei ad opera della nonna paterna, che ha fatto credere ai bambini che il cibo di mamma fosse velenoso, che la mamma puzza…

E poi, la tremenda vicenda di Sergio T., falsamente accusato di pedofilia.  Racconta di aver pregato padre Pio nel momento in cui la figlia di pochi anni deponeva contro di lui.   La piccola trovò il coraggio di dire:

“ho detto tutte bugie, mi ha detto mamma di dirle”.

Purtroppo la bambina è stata poi lasciata con la pedo-calunniatrice, che è riuscita ad alienarla, tanto che da 12 anni la bambina non vede suo papà.

In studio, Giorgio Ceccarelli e l’avv. Bernardini de Pace denunciano senza mezzi termini che la magistratura italiana spesso archivia le denunce per mancata osservanza delle sentenze di affido (art. 388 c.p.).

Se l’indifferenza di magistrati disattenti si combina con le false accuse, c’è il rischio l’unica via per proteggere i figli diventi l’uccisione del genitore alienante.  Episodi già verificatisi potrebbero intensificarsi per via della propaganda dei negazionisti: un problema che può e deve essere risolto come in tutti i paesi normali: basta che la magistratura faccia rispettare le sentenze.

 

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 2612

6 comments for “Canale 5: le commoventi testimonianze delle vittime di alienazione genitoriale

  1. Roberto Cena
    24 ottobre 2012 at 02:39

    Riporto una frase dell’articolo:
    “…c’è il rischio l’unica via per proteggere i figli diventi l’uccisione del genitore alienante.”
    Quindi, per proteggere i figli, l’extrema ratio consiste nell’omicidio del “genitore alienante”.
    Questa è apologia di reato! Vergognatevi.

  2. Mary Caligari
    24 ottobre 2012 at 14:42

    nel momento della separazione chi ha Veramente Bisogno dello Psichiatra sono entrambi i genitori …alla mamma per farla capire che e sacro santo giusto che il bambino continua a vedere il padre …Al padre di farlo capire che se come e lui che e uscito di casa (torto o No) devi imparare di nuovo a conquistare il bambino con tanto amore e tanta pazienza (di sicuro non trascinarlo per terra per portarlo in uno specie di prigione di nome casa famiglia ). Lo psichiatra deve seguire entrambi i genitori finche entra la tranquillita — non i figli che l’unica soca che vogliono e di continuare a vivere nella casa dove erano per sentirsi ancora amati e sereni —
    Se devono punire qualcuno devono essere i genitori testardi e non i figli … mandarli in una casa famiglia che non e altro una specie di prigione …e veramente ….VERGOGNOSO …

  3. Mary Caligari
    24 ottobre 2012 at 14:47

    nel momento della separazione chi ha Veramente Bisogno dello Psichiatra sono entrambi i genitori …alla mamma per farla capire che e sacro santo giusto che il bambino continua a vedere il padre …Al padre di farlo capire che se come e lui che e uscito di casa (torto o No) devi imparare di nuovo a conquistare il bambino con tanto amore e tanta pazienza (di sicuro non trascinarlo per terra per portarlo in uno specie di prigione di nome casa famiglia ). Lo psichiatra deve seguire entrambi i genitori finche entra la tranquillita — non i figli che l’unica cosa che vogliono e di continuare a vivere nella casa dove erano per sentirsi ancora amati e sereni —
    Se devono punire qualcuno devono essere i genitori testardi e non i figli … mandarli in una casa famiglia che non e altro che una specie di prigione …e veramente ….VERGOGNOSO …

  4. admin
    26 ottobre 2012 at 18:20

    L’unico senso della frase è illustrare la pericolosità dei negazionisti: se cadesse la giustizia e diventasse possibile impossessarsi di bambini alienandoli, allora non esisterebbe altro metodo. Si tratta di una constatazione logica, finalizzata a far capire quanto è importante che la giustizia continui a proteggere i bambini. Apologia di reato è tutt’altra cosa: è ad esempio quanto ha pubblicamente scritto un negazionista che ha invitato a resistere all’esecuzione di provvedimenti giudiziari

  5. admin
    26 ottobre 2012 at 18:21

    Quando un bambino è vittima di alienazione di grado grave, neanche uno psicologo può conquistarlo. Addirittura ci sono bambini ridotti in condizioni tali che neanche gli psicologi riescono a parlargli. L’allontanamento è l’unica misura di salvezza

  6. Naki
    10 agosto 2013 at 17:53

    Premetto che secondo me Canale 5 e Barbara d’Urso sarebbero capacissimi di aver organizzato una messa in scene in diretta puntando sull’ondata di emotività piuttosto che sull’intenzione di offrire un diverso punto di vista. Purtroppo però è vero: la PAS esiste, ci sono davvero genitori irresponsabili che cercano di appropriarsi dei figli perchè credono di essere loro gli unici a sapere cosa è bene per i bambini, senza considerare che l’unica cosa veramente necessaria ai piccoli è la certezza di essere amati da entrambi i genitori. Mi rivolgo a quelli che lo fanno, madri o padri che siano: dire bugie a tuo figlio gli fa male, dirgli cose brutte sul suo papà o sulla sua mamma, anche se sono vere, gli fa male, allontanare un bambino da uno dei due genitori senza un reale motivo gli fa male! E se tu, adulto, personalmente hai dei problemi con il tuo ex partner chiudetevi in una stanza, urlate, tiratevi addosso le sedie, fate quel che vi pare, ma LASCIATE FUORI I BAMBINI!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *