Separazione e alienazione dei figli — Lettere al Corriere della Sera


Le chiedo un parere su come ricostruire un rapporto con i miei figli compromesso dalla separazione (voluta da mia moglie).
La grande (19 anni), sobillata dalla mia ex moglie e dai suoceri non mi vuole più vedere. Il piccolo (13 anni) lo incontro con difficoltà nel paese di mia moglie ma ha assunto un atteggiamento piuttosto distaccato nei miei confronti.

Nel gennaio 2008 mia moglie (siamo sposati da 17 anni) ha iniziato a trattarmi male e ad insultarmi, per ragioni che non riuscivo a comprendere. Mi sembrava perfino un’altra persona, distaccata. E’ passata all’indifferenza al disprezzo. Se le proponevo di migliorare i nostri rapporti diceva “che è troppo tardi”.

Dopo mesi sono venuto a sapere (lei ha negato fino all’ultimo) che si era innamorata di un infermiere molto più giovane di lei che “aveva avuto molte donne” e la relazione durava da circa un anno e mezzo.

I suoceri quando capirono che mia moglie non mi voleva più bene, esasperarono la situazione trattandomi in modo becero, accusandomi e insultandomi in presenza dei figli, con l’effetto di criminalizzarmi ai loro occhi.

Io sono sempre stato affettuoso con i miei figli e mia moglie, la ragazza mi inviava SMS con frasi come: “ti voglio bene”, fino al 2008. Io tenevo al matrimonio.
In seguito, mia moglie incominciò a non farsi più trovare a casa neppure a pranzo. Una sera mi telefonò annunciandomi una lettera da un avvocato.

La giudice alla prima udienza a Milano (aprile 2010) prima che io aprissi bocca sentenziò che “bastava guardarmi in faccia per capire che tipo ero”! Mi disse che se avessi continuato a “fare la vittima” mia figlia non mi avrebbe più voluto vedere (frasi che contribuirono a screditarmi).
Da più di un anno la ragazza non la vedo più, il piccolo lo incontro in un bar o in un ristorante, ma come un mendicante recandomi nel paese della mia ex moglie, elemosinando le visite 4 giorni prima come stabilito dal tribunale (che ha affidato i figli alla madre).

Nell’ultima udienza del marzo 2011 la giudice ha richiesto una CTU (consulenza tecnica di ufficio) di coniugi e figli (le spese sono sostenute da noi).

So che è allo studio una legge che tutelerà la dignità di ciascun genitore preservandolo dall’alienazione dei figli da parte di terzi (in America la chiamano PAS) ma quando entrerà in vigore?

Fonte: http://forum.corriere.it/cosi_e_la_vita/16-06-2011/separazione-e-alienazione-dei-figli-1819266.html

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 2799

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *