Rai1: giudici italiani proteggono bambino. Ma solo sulla carta

Pasquale non vede il figlio di 12 anni da luglio 2008.

L’avvocatessa di Rai1 ha avuto modo di vedere le carte e così riassume la vicenda: “sembra che risulti che la madre ha maltrattato il bambino e nonostante questo il bambino è rimasto collocato presso la madre.  Il bambino ha detto che la madre lo maltrattava, non è stato creduto e si è forse sentito non tutelato: ha cambiato la versione, dicendo che non vuole andare con il padre”.

Dopo anni di tale situazione il bambino rifiuta suo padre, facendo temere che abbia subito l’alienazione genitoriale.

Pasquale racconta che suo figlio gli diceva “papà fai qualcosa per me, andiamo dalla polizia”, poi per due volte ha detto “papà non posso venire”, ed alla fine rifiutava il papà, che si è per questo sentito male.

Pasquale lancia un appello al figlio, dicendogli che lotterà per salvarlo anche se “purtroppo mi hanno reso un padre impotente”.

L’intervento dei giudici appare di nessuna efficacia: il bambino viene affidato ai Servizi Sociali, levando l’affido alla madre, ma ancora lasciandolo domiciliato presso la madre.  In lacrime si rivolge al Presidente di quella Repubblica che ha tutelato in tal modo suo figlio.

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 2969

1 comment for “Rai1: giudici italiani proteggono bambino. Ma solo sulla carta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *