Gli studi di Amy L. Baker mostrano analogie tra l’alienazione dei figli e le pratiche delle sette

BakerAMY J. L. BAKER PhD, del Vincent J. Fontana Center for Child Protection di New York, in uno studio pubblicato su una rivista specializzata ha dimostrato come i genitori alienanti utilizzano tecniche manipolatorie distruttive analoghe a quelle utilizzate dai capi carismatici dei movimenti settari (Cultic Studies Review, Baker, A. J. L. 2005b, The cult of parenthood: A qualitative study of parental alienation).
In uno studio successivo pubblicato nel 2007 sotto il titolo “Adult Children of Parental Alienation Syndrome: Breaking the Ties That Bind” la Baker ha descritto l’esito della sua ricerca condotta su 40 adulti che da bambini erano stati manipolati e messi contro l’altro genitore.
Il primo obiettivo della ricerca era innanzitutto verificare se effettivamente esistono persone che ritengono di essere state alienate da un genitore per effetto del comportamento dell’altro. Quaranta adulti sono stati reclutati con annunci su Internet o mediante il passa-parola. Secondo la Baker già il fatto che 40 persone si sono fatte avanti dimostra che il fenomeno descritto con il termine alienazione parentale esiste nella realtà.
Dei 40 partecipanti alla ricerca solo 29 venivano da famiglie in cui i genitori si erano separati. In altre parole l’alienazione parentale è un fenomeno che può verificarsi anche in famiglie ancora unite.
Secondo i soggetti intervistati, il genitore alienante era la madre in 34 casi e il padre in 6 casi.
Il principale risultato degli studi della Baker è la classificazione di tre schemi principali in cui si manifesta la PAS:

  • madri narcisiste in famiglie divise che alienano i figli contro il padre (14 casi);
  • madri narcisiste in famigli ancora unite che alienano i figli contro il padre (10 casi);
  • madri o padri emotivamente freddi, distanti o abusanti in famiglie non divise o separate che alienano i figli contro l’altro genitore (16 casi).

Sulla base dei dati raccolti nelle sue ricerche la Baker ha potuto ricavare diverse ulteriori conclusioni. Molti genitori alienanti sembrano soffrire di disturbi della personalità; molti genitori alienanti sono anche genitori abusanti, fisicamente o sessualmente.
La Baker descrive 32 tipi di strategia di alienazione e conclude che l’alienazione parentale è una forma di abuso emozionale. Descrive anche i danni a medio e lungo termine provocati da questo abuso psicologico: depressione, bassa autostima, dipendenza, senso di colpa, problemi nello sviluppo dell’identità.

Fonti:

– Bernet, Parentale Alineation DSM-V and ICD11

– Baker, Cultic Studies Review, Baker, A. J. L. 2005b, The cult of parenthood: A qualitative study of parental alienation

– Baker, Adult Children of Parental Alienation Syndrome: Breaking the Ties That Bind

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 3721

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *