Elezioni 2013: cacciati dal Parlamento i negazionisti dell’alienazione genitoriale


Un tracollo elettorale per l’unico partito al mondo che ha cercato di negare che la PAS (cioè alienare un bambino) è un abuso.

Prima dell’inizio di questa disgustosa operazione il partito IDV aveva, secondo i sondaggi, l’8%.

Poi, la deriva verso il vetero-femminismo, lo scandalo delle case di Di Pietro, le interrogazioni parlamentari contro Servizi Sociali ed i Giudici che si erano attivati per proteggere i bambini.

Un anno dopo il partito era crollato all’1%, abbandonato dai suoi esponenti che, come la dott. Valentina Peloso Morana, avevano avvertito sui pericoli di queste posizioni assurde contro il benessere dei bambini.

Di Pietro, pur avvertito di come alcuni politici usavano il partito, invece di allontanarli, veniva lasciato quando la barca affondava.

Alle elezioni IDV tenta di riciclarsi con un nome nuovo diventando esplicitamente estrema sinistra alleandosi con gli altri partiti di questa area.  Anche così la coalizione “Rivoluzione Civile” viene clamorosamente bocciata dagli elettori, rimanendo fuori dal Parlamento.

Stesso sorte ebbe il partito che in Olanda tentava di negare che la pedofilia è abuso sull’inf


487186_10151474332932847_1509103823_n

L’estrema sinistra bocciata dagli elettori era contro la violenza, ma solo quella maschile, ed aderiva a convenzioni femministe contro la mediazione familiare per il bene dei bambini e contro la loro protezione dall’abuso della PAS (Sindrome di Alienazione Genitroriale)

 

anzia.487186_10151474332932847_1509103823_n

L’estrema sinistra bocciata dagli elettori era contro la violenza, ma solo quella maschile, ed aderiva a convenzioni femministe contro la mediazione familiare per il bene dei bambini e contro la loro protezione dall’abuso della PAS (Sindrome di Alienazione Genitroriale)

 

 

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 2383

3 comments for “Elezioni 2013: cacciati dal Parlamento i negazionisti dell’alienazione genitoriale

  1. cavallina-volpe
    15 aprile 2013 at 11:47

    Contro la violenza sia maschile e sia femminile,mediazione famigliare per il bene dei bambini,e contro dell abuso dell PAS.
    Controllare le attività dell assistenti sociali e giudici.
    Nel caso del bambini potere avere diagnosi dal diversi medici-evitando il abuso del potere ,errori,o falsa diagnosi.

  2. cavallina-volpe
    15 aprile 2013 at 11:52

    Come la sistema in Ungheria-chiudere tutti tribunali per i minorenni indipendenti e devono fare che sono una parte dell tribunali ordinariPer evitare il abuso del potere.

  3. cavallina-volpe
    15 aprile 2013 at 11:58

    Non togliere mai la potestà genitoriale,dare la possibilità per le famiglie se i condizioni migliorano di potere riavere i propri figli.
    Come in Ungheria .
    Dare possibilità per i genitori di potere visitare i figli tolti negli istituti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *