Il Tribunale dei Minori di Roma tutela i figli dalle manipolazioni dei genitori possessivi

Al convegno dell’Associazione Matrimonialisti Italiani sulla Sindrome di Alienazione Genitoriale (PAS) la dott.ssa Cavallo, presidente del Tribunale dei Minorenni di Roma, ha dichiarato:

«La PAS esiste […]. Come operatore di Giustizia, la soluzione per fronteggiare una PAS è quella di togliere il bambino al genitore alienante».

Nell’audizione al Senato del 26 luglio 2011 (Commissione Giustizia) sulla riforma dell’affido condiviso la dott. Cavallo ha ribadito di essere

favorevole all’implementazione della mediazione familiare ed all’introduzione nell’articolato della Alienazione Genitoriale”.

Sui canali RAI la presidente Melita Cavallo insieme alla Giudice Angela Rivellese tornano ad esprimersi in tema di tutela dei diritti dei figli ad avere contatti con entrambi i genitori anche dopo la separazione. Sembra che i due magistrati stiano lanciando un segnale a tutti coloro che pensano che comunque vada, qualsiasi cosa accada, i figli devono essere lasciati alla madre (e se il padre non riesce a vederli peggio per lui).

L’indirizzo del Tribunale dei minori di Roma non è questo.

Altri tribunali italiani si stanno allineando a questo nuovo corso.

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 7111

6 comments for “Il Tribunale dei Minori di Roma tutela i figli dalle manipolazioni dei genitori possessivi

  1. BC
    30 gennaio 2012 at 18:40

    il 9 agosto 2011 e nato mio figlio a roma ed e cominciato l inferno mi hanno bloccato sia la famiglia della mia fidanzata dicendo che il bimbo non sarebbe mai venuto a torino perche era loro sia da parte dei servizi sociali di civitavecchia che in un primo momento mi impedivano il riconoscimento e poi portavano la mia fidanzata e il bimbo in una casa famiglia impedendomi le visite il 24 gennaio 2012 la dottoressa *** *** ha decretato che ne io ne la mia fidanzata avremmo mai avuto il bimbo affidandolo a una sorella della mia fidanzata che sta in america cosi non potro piu vederlo

  2. carlo battuello
    22 luglio 2012 at 11:29

    mi avete impedito di vedere mio figlio x 5 mesi mi avete tolto la podesta genitoriale x che secondo voi senza prove mediche soffro di problemi pschici mi avete fatto vedre mio figlio x un ora il 4 luglio il 9 agosto compie un anno e non me lo fate vedere fino al 12 settembre non so niente di lui x che non si puo telefonare e sorvegliato da una guardia armata con tanto di pistola al fianco volete mandarlo in america x un complotto dei servizi sociali di civitavecchia mi ripeto ma spero che qualcuno intervenga e fermi questi abusi di potere ho un lavoro a tempo indeterminato o un allogio adeguato non sono mai stato in galera non mi drogo non sono alcolizzato non porto orecchini non o tatuaggi in giro ce gente peggio di me e che guadagna molto meno di me ma chi siete voi x giudicare senza prove certe mi vergogno di essere italiano non votero mai piu e non versero mai piu un centesimo x nessun bambino bisognoso di altri paesi visto e considerato che voi non aiutate i bambini italiani ma li mandate all estero cordiali saluti battuello carlo torino

  3. cavallina-volpe
    23 aprile 2013 at 06:11

    Togliere un bambino e la cosa peggiore di tutto ,più grave di tutto.
    Non ce nessun certificato che i bambini tolti stanno meglio.
    Anche perchè quando vengono tolti,nessuno dal fuori non può andare a controllare se veramente stanno meglio.Non danno permesso a nessuno per vedere i bambini tolti.
    Sono posti nascosti,nessuno non lo sa dove comparso suo figlio….

  4. cavallina-volpe
    23 aprile 2013 at 06:43

    Dove sono esattamente i bambini tolti?
    Dove la programma migliore scritto offerta dagli istituti dal casa dei orfani.Loro non hanno dovere di spiegare il loro cura a nessuno?
    O fanno le cose che non devono gli altri sapere?
    Perchè non seguono il destino dei bambini tolti i stessi tribunali chi tolgono loro?Allora sono interessati ai destino dei bambini solo fino a non tolgono e NON DOPO?
    Puoi:bisogna chiedere i bambini come stanno dopo che sono tolti.
    Solo così si puù verificare se e stato giusto di togliere loro.
    Ma questo non fanno,perchè NESSUN BAMBINO non può dire che e più felice in quell ambiante,dove sono solo un numero,e non sono la luce della vita dei genitori imperfetti.

  5. Vincenzo E.
    13 maggio 2013 at 16:17

    Perché nessuno si occupa della violenza subita dai papà quando le mamme perdono il lume???

    Stiamo santificando le donne ma non è così.

    Guardate questi video:

    http://youtu.be/QcHnjdX6BDM
    http://youtu.be/zZALIkU6Wj4
    http://youtu.be/YfxSm_9n_po

    Sono due mesi che mia moglie mi nega di vedere mio figlio.

    Due mesi fa tornai a lavoro e non trovai più nulla: mobili, letto, tavola sedie, nulla di nulla.
    Mi rubarono anche le mutande.

    E la legge che fa in questi casi? Ve lo dico io. NULLA.

    Ho fatto denuncia, e richiesta di separazione con prima udienza l’11 luglio.

    Devo aspettare l’11 luglio per vedere mio figlio di 20 mesi? E non lo vedo già da due mesi.

    Vincenzo E.

  6. lorella luzzitelli
    27 giugno 2016 at 11:06

    perche’ i figli avuti con ovuli o sperma donati sono tutelati dall’anonimato? mentre a quelli adottati non viene garantita la privacy? visto che siamo in un paese dove avere sul documento nato in Romania diventa una pregiudiziale? non è una forma di ipocrisia visto che in tutti e due i casi i genitori biologici non sono quelli che li crescono?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *