PAS

Antonio: «Mia figlia si è liberata dalle catene psicologiche plagiante della madre. Dopo quasi 10 anni, ora ne ha 17 , è fidanzata da 2 anni, mi ha contattato via WZ. Voleva capire le motivazione della separazione. Qualche settimana prima ci eravamo incontrati per caso, dopo un breve saluto sono quasi fuggito per non piangere davanti al suo ragazzo, lei poi a pianto nel ristorante, io in macchina. Quante lacrime abbiamo versato io e lei a causa della madre. Nei giudizi legali sono sempre stato assolto dalle sue accuse (4 cause oltre a quella di separazione avuta solo dopo 12 anni) , ma condannato cmq a pagare. Mentre dalla CTU ( nel 2007 e una 2012) mia filglia ne è uscita manipolata e lei madre plagiante sempre più determinata e sfacciata. Anche al TdM di napoli dove lei mi ha trascinato chiedendo la revova della podesta, nulla di fatto. La psicologa è stata testimone di un caso di plagio avvenuto d’avanti a lei, descritto poi nella relazione, ma non si è fatto nulla. Non si procede contro la madre, io assolto dalle accuse ma condannato a pagare le spese al 50% per una causa subita senza successo. Mia figlia ora ha bisogno di capire, perchè possa sanare i suoi conflitti. ma chi potrebbe aiutarla ? un giudice ? un avvocato ? un psicologo ? , io sono stanco. Le carte ci sono e parlano chiaro. Io sono stanco. Anche adesso a solo scrivere questa parole mi si gonfia il cuore. Nel suo profilo wz mia figlia scrive:”# non c’è cura per la mia malinconia”. Anche nelle due perizie si evidenziava una bambina triste, pessimista , che si nascondeva da uno che controlla .. è abberrante che non si possa fare nulla e si pretende che un padre già distrutto dal dolore abbia la forza di combattere tutto un mondo marcio che si nutre di questo male. Dopo 12 anni di causa il Trib di Nola premia la madre malevole con l’affido escluso .. Amen».

Mara: «Finalmente dopo dieci anni i miei figli sono ritornati spontaneamente e con qualche timore, all’inizio non ci credevo quando ho rivisto il più piccolo che ora ha 19 anni, e quasi non l’ho riconosciuto tanto è cambiato e si e fatto uomo. Mia figli di 26 mi ha detto ” Mamma quest’anno faremo Natale assieme” . Ora loro sono liberi, insieme hanno deciso di andare a vivere da soli. Io sono felice, il tempo mi ha dato ragione, anche se ho perso la gioventù dei miei figli».

Luca: «Mia figlia di 10 anni è andata via da mezzora. Avrebbe dovuto e voluto passare con me il weekend. Avrebbe pernottato a casa mia, suo papà, per la prima volta dopo 4 mesi. Non abbiamo avuto una vacanza insieme in tutta la scorsa estate. Con difficoltà e avvocati sono riuscito a rivederla solo a metà Settembre da Luglio, per poche ore. Ieri ho ottenuto finalmente un ammonimento del giudice tutelare verso la madre inadempiente al decreto presidenziale. Ma stasera, dopo un giorno intero a giocare, è crollata, ha pianto di voler tornare a casa dalla mamma, ha detto che non si sente pronta. La ho fatta rivenire a prendere, perchè tengo solo al suo bene. [ndr: scelta probabilmente inopportuna]. Ma di fronte alla cattiveria e alla malvagità non ci sono leggi, nè tribunali, nè psicologi che tengano: figli distrutti dall’egoismo di un genitore, quasi sempre uno dei due, accecato dalla vendetta, malato, psicopatico, che fa pagare a bambini inermi la sua miseria d’animo ed esistenziale».

Da SindromePAS

 

 

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 2696

1 comment for “PAS

  1. Rosario
    21 novembre 2015 at 15:52

    La questione è da portare nelle aule del senato e della camera per far disporre prima di stabilire l’affido in monogenitoriale e/o esclusivo innanzi a separazione giudiziale una reciproca CTU psichiatrica fuori provincia a spese dello stato esenza ctp. Ma dopo aver effettuato ogni incontro possibilita di acquisire audio e video circa tutte le operazioni peritali per permettere in quel caso di rendere nulle quelle ctu viziate su volontà di alcune donne di potere. In alrri termini fiducia sia ma trasparenza e pubblicità srmpre….unica risoluzione. E vedrai quanti padri cresceranno i propri figli…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *