Mamma ti odio — lettera di una ragazza vittima di alienazione genitoriale

Ho 26 anni e odio fortissimamente mia madre. Lo so che pensi che non sia giusto, ma credimi l’ha voluto lei. Adoravo mio padre e all’età di undici anni i miei si sono separati. Ricordo con la morte nel cuore quando mio padre se n’è andato via. Mia mamma odiava mio padre e ha fatto di tutto per non farci frequentare e spesso ha tentato di parlarmi male di lui. Io fingevo di ascoltarla e dentro il mio cuore piangevo e desideravo vederlo e sentirmi rassicurata da lui, mentre il mio astio per lei cresceva a dismisura. Ben presto mio padre fu costretto, si COSTRETTO, e mi rivolgo anche a quell’insensibile di Teresa che ha commentato su questo blog, ad allontanarsi da me. Quando ho avuto 18 anni sono corsa da lui, ma era ammalato e poco dopo è morto.

Maledetta mamma che so che leggi sempre questo blog insieme a V, voglio dirti che ti odio profondamente, e che spero con tutta me stessa che i tuoi ultimi anni siano mostruosi e pieni di rimorsi e che tu non possa vivere mai in pace con il tuo secondo marito.

Maledetta tu e maledette tutte quelle donne che si comportano come te. Cosa credete di fare separandoci dai nostri padri? Pensate forse che il richiamo del sangue non conti? Pensate che noi figli siamo proprietà soltanto delle madri? Mi hai rovinata cara mamma, come figlia, come moglie e come madre. Non voglio figli, per me è stato brutto essere una figlia, solo ed esclusivamente per colpa tua.

Ho paura di diventare madre perché potrei diventare come te.

 

Fonte: http://familiafutura.blogspot.com/2006/06/mamma-ti-odio.html

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 235549

153 comments for “Mamma ti odio — lettera di una ragazza vittima di alienazione genitoriale

  1. 7 Settembre 2020 at 21:46

    PER ALEXIA che ha scritto il 13 Agosto.. Alexia…io credo che tu non abbia proprio letto questi sfoghi.. io credo che tu abbia letto solo quel che volevi tu.. come puoi giudicare il dolore e l’angoscioso tormento interiore di chi viene picchiato, offeso, umiliato, durante l’infanzia o l’adolescenza? Noi pretendiamo madri perfette, asessuate e senza emozioni??? No! Io avrei voluto semplicemente una madre che non iniziasse a picchiarmi senza motivo, a offendermi, mortificarmi senza che avessi fatto niente, a sputarmi (si, me lo ricordo) solo per esternare il suo nervosismo.. ho sempre avuto un carattere timidissimo, dolcissimo, quasi autistico, studiosa e a testa bassa, mai risposto indietro.. per cui se ti viene in mente di dire che in qualche maniera me lo sarei meritato.. anche no.. ecco perché il tuo commento mi fa tanta rabbia..
    Adesso, a 42 anni sono io che devo continuare con la psicoterapia per cercare di dimenticare la violenza (fisica e verbale) con cui sono stata cresciuta.. non lo trovo giusto..
    Non era molto più semplice trattar bene una persona e darle dei complimenti una volta ogni tanto?

  2. Anto
    30 Ottobre 2020 at 21:14

    Quando sento che dei bravi genitori muoiono in giovane età mi dico perché qsti no! Sono mostruosi di animo , con la lingua e con il cuore. Lei se possibile molto di più perché frustrata a causa delle sue origini ( sua madre era una donnaccia) nn sa neanche di chi sia figlia, lui invece è una banderuola che a giorni la critica e la mena pure e altri giorni la asseconda nella sua follia. Urlano e bestemmiano come due matti e sono stati due insegnanti qsti , figuratevi un po’ che insegnanti… è vergognoso essere loro parente! La cosa che auguro a lei è di fare una morte lenta , di consumarsi e di soffrire per tutte le cattiverie e tutte le maledizioni che mi ha augurato sarebbe una forma di risarcimento per me, a lui di crepare di colpo perché io di certo nn mi occuperò di nessuno.

  3. Valentino
    11 Novembre 2020 at 20:59

    Ti capisco certi genitori possono essere dei mostri e purtroppo abbiamo sempre avuto delle leggi e degli avvocati che per principio hanno sempre lasciato libere le mamme di fare tutto quello che volevano anche le peggiori mostruosità e di rovinare la vita dei mariti e dei figli.
    Quando ci sono problemi in famiglia nessuno vuole mai considerare obiettivamente la cosa, le mamme hanno sempre solo tutte le ragioni e tutte le colpe vengono sempre e solo addossate e fatte pagare ai papà.
    Certamente cattivi genitori possono essere le mamme tanto quanto i papà, ma il problema è della legge che da sempre solo ragione alle mamme e sempre solo torto ai papà anche senza nulla su cui basarsi solo per pregiudizio.
    Ho visto tante vere e proprie arpie che si sono potute approfittare di questi pregiudizi (e degli avvocati che li supportano molto fortemente) per ottenere tutto quello che volevano rovinando la vita agli altri. Poi questi sono i risultati. Complimenti a queste leggi e al modo in cui vengono applicate che fa veramente schifo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *