Mamma ti odio — lettera di una ragazza vittima di alienazione genitoriale

Ho 26 anni e odio fortissimamente mia madre. Lo so che pensi che non sia giusto, ma credimi l’ha voluto lei. Adoravo mio padre e all’età di undici anni i miei si sono separati. Ricordo con la morte nel cuore quando mio padre se n’è andato via. Mia mamma odiava mio padre e ha fatto di tutto per non farci frequentare e spesso ha tentato di parlarmi male di lui. Io fingevo di ascoltarla e dentro il mio cuore piangevo e desideravo vederlo e sentirmi rassicurata da lui, mentre il mio astio per lei cresceva a dismisura. Ben presto mio padre fu costretto, si COSTRETTO, e mi rivolgo anche a quell’insensibile di Teresa che ha commentato su questo blog, ad allontanarsi da me. Quando ho avuto 18 anni sono corsa da lui, ma era ammalato e poco dopo è morto.

Maledetta mamma che so che leggi sempre questo blog insieme a V, voglio dirti che ti odio profondamente, e che spero con tutta me stessa che i tuoi ultimi anni siano mostruosi e pieni di rimorsi e che tu non possa vivere mai in pace con il tuo secondo marito.

Maledetta tu e maledette tutte quelle donne che si comportano come te. Cosa credete di fare separandoci dai nostri padri? Pensate forse che il richiamo del sangue non conti? Pensate che noi figli siamo proprietà soltanto delle madri? Mi hai rovinata cara mamma, come figlia, come moglie e come madre. Non voglio figli, per me è stato brutto essere una figlia, solo ed esclusivamente per colpa tua.

Ho paura di diventare madre perché potrei diventare come te.

 

Fonte: http://familiafutura.blogspot.com/2006/06/mamma-ti-odio.html

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 231586

151 comments for “Mamma ti odio — lettera di una ragazza vittima di alienazione genitoriale

  1. 7 Settembre 2020 at 21:46

    PER ALEXIA che ha scritto il 13 Agosto.. Alexia…io credo che tu non abbia proprio letto questi sfoghi.. io credo che tu abbia letto solo quel che volevi tu.. come puoi giudicare il dolore e l’angoscioso tormento interiore di chi viene picchiato, offeso, umiliato, durante l’infanzia o l’adolescenza? Noi pretendiamo madri perfette, asessuate e senza emozioni??? No! Io avrei voluto semplicemente una madre che non iniziasse a picchiarmi senza motivo, a offendermi, mortificarmi senza che avessi fatto niente, a sputarmi (si, me lo ricordo) solo per esternare il suo nervosismo.. ho sempre avuto un carattere timidissimo, dolcissimo, quasi autistico, studiosa e a testa bassa, mai risposto indietro.. per cui se ti viene in mente di dire che in qualche maniera me lo sarei meritato.. anche no.. ecco perché il tuo commento mi fa tanta rabbia..
    Adesso, a 42 anni sono io che devo continuare con la psicoterapia per cercare di dimenticare la violenza (fisica e verbale) con cui sono stata cresciuta.. non lo trovo giusto..
    Non era molto più semplice trattar bene una persona e darle dei complimenti una volta ogni tanto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *