Mamma ti odio — lettera di una ragazza vittima di alienazione genitoriale

Ho 26 anni e odio fortissimamente mia madre. Lo so che pensi che non sia giusto, ma credimi l’ha voluto lei. Adoravo mio padre e all’età di undici anni i miei si sono separati. Ricordo con la morte nel cuore quando mio padre se n’è andato via. Mia mamma odiava mio padre e ha fatto di tutto per non farci frequentare e spesso ha tentato di parlarmi male di lui. Io fingevo di ascoltarla e dentro il mio cuore piangevo e desideravo vederlo e sentirmi rassicurata da lui, mentre il mio astio per lei cresceva a dismisura. Ben presto mio padre fu costretto, si COSTRETTO, e mi rivolgo anche a quell’insensibile di Teresa che ha commentato su questo blog, ad allontanarsi da me. Quando ho avuto 18 anni sono corsa da lui, ma era ammalato e poco dopo è morto.

Maledetta mamma che so che leggi sempre questo blog insieme a V, voglio dirti che ti odio profondamente, e che spero con tutta me stessa che i tuoi ultimi anni siano mostruosi e pieni di rimorsi e che tu non possa vivere mai in pace con il tuo secondo marito.

Maledetta tu e maledette tutte quelle donne che si comportano come te. Cosa credete di fare separandoci dai nostri padri? Pensate forse che il richiamo del sangue non conti? Pensate che noi figli siamo proprietà soltanto delle madri? Mi hai rovinata cara mamma, come figlia, come moglie e come madre. Non voglio figli, per me è stato brutto essere una figlia, solo ed esclusivamente per colpa tua.

Ho paura di diventare madre perché potrei diventare come te.

 

Fonte: http://familiafutura.blogspot.com/2006/06/mamma-ti-odio.html

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 242665

159 comments for “Mamma ti odio — lettera di una ragazza vittima di alienazione genitoriale

  1. 7 Settembre 2020 at 21:46

    PER ALEXIA che ha scritto il 13 Agosto.. Alexia…io credo che tu non abbia proprio letto questi sfoghi.. io credo che tu abbia letto solo quel che volevi tu.. come puoi giudicare il dolore e l’angoscioso tormento interiore di chi viene picchiato, offeso, umiliato, durante l’infanzia o l’adolescenza? Noi pretendiamo madri perfette, asessuate e senza emozioni??? No! Io avrei voluto semplicemente una madre che non iniziasse a picchiarmi senza motivo, a offendermi, mortificarmi senza che avessi fatto niente, a sputarmi (si, me lo ricordo) solo per esternare il suo nervosismo.. ho sempre avuto un carattere timidissimo, dolcissimo, quasi autistico, studiosa e a testa bassa, mai risposto indietro.. per cui se ti viene in mente di dire che in qualche maniera me lo sarei meritato.. anche no.. ecco perché il tuo commento mi fa tanta rabbia..
    Adesso, a 42 anni sono io che devo continuare con la psicoterapia per cercare di dimenticare la violenza (fisica e verbale) con cui sono stata cresciuta.. non lo trovo giusto..
    Non era molto più semplice trattar bene una persona e darle dei complimenti una volta ogni tanto?

  2. Anto
    30 Ottobre 2020 at 21:14

    Quando sento che dei bravi genitori muoiono in giovane età mi dico perché qsti no! Sono mostruosi di animo , con la lingua e con il cuore. Lei se possibile molto di più perché frustrata a causa delle sue origini ( sua madre era una donnaccia) nn sa neanche di chi sia figlia, lui invece è una banderuola che a giorni la critica e la mena pure e altri giorni la asseconda nella sua follia. Urlano e bestemmiano come due matti e sono stati due insegnanti qsti , figuratevi un po’ che insegnanti… è vergognoso essere loro parente! La cosa che auguro a lei è di fare una morte lenta , di consumarsi e di soffrire per tutte le cattiverie e tutte le maledizioni che mi ha augurato sarebbe una forma di risarcimento per me, a lui di crepare di colpo perché io di certo nn mi occuperò di nessuno.

  3. Valentino
    11 Novembre 2020 at 20:59

    Ti capisco certi genitori possono essere dei mostri e purtroppo abbiamo sempre avuto delle leggi e degli avvocati che per principio hanno sempre lasciato libere le mamme di fare tutto quello che volevano anche le peggiori mostruosità e di rovinare la vita dei mariti e dei figli.
    Quando ci sono problemi in famiglia nessuno vuole mai considerare obiettivamente la cosa, le mamme hanno sempre solo tutte le ragioni e tutte le colpe vengono sempre e solo addossate e fatte pagare ai papà.
    Certamente cattivi genitori possono essere le mamme tanto quanto i papà, ma il problema è della legge che da sempre solo ragione alle mamme e sempre solo torto ai papà anche senza nulla su cui basarsi solo per pregiudizio.
    Ho visto tante vere e proprie arpie che si sono potute approfittare di questi pregiudizi (e degli avvocati che li supportano molto fortemente) per ottenere tutto quello che volevano rovinando la vita agli altri. Poi questi sono i risultati. Complimenti a queste leggi e al modo in cui vengono applicate che fa veramente schifo.

  4. 25 Novembre 2020 at 17:52

    Sono madre e divorziata da oltre 20 anni , il mio ex si e risposto ugualmente io mi sono rifatta una vita . Ho una figlia da lui , e un figlio nata dal secondo rapporto . Insieme ai figli e alle due nostre coppie rifatte ,passiamo i natali Pasque e abbiamo costruito un buon rapporto per i figli . Il mio ex non ha avuto altri figli , e con mio figlio nato dalla mia nuova relazione ha un rapporto quasi come se fosse suo figlio . Da lui ho avuto una figlia che insieme al figlio nato dalla seconda relazione hanno un rapporto importante di fratelli che si amano perché hanno avuto dei genitori che hanno lavorato per tenere unito un gruppo di persone fatto di rapporti sentimentali vecchi e nuovi ma che in primis hanno capito che dare un senso di appartenenza ci vuole rispetto e affetto .nessuno fa tutto giusto ,ma cerchiamo di sbagliare meno che possiamo , solo per cercare una stabilità emotiva . E difficile molto difficile , prova a fermarti e perdonare , non dico dimenticare perdonare , e vai avanti nella tua vita vedrai che sarai più serena ,a volte non si e madri perché si porta un figlio in pancia , perdona ma chiudi questa porta per la tua serenità .

  5. Mara
    22 Dicembre 2020 at 07:29

    Mi piace molto la frase, perdona ma chiudi questa porta per la tua serenità. È molto profonda. Vera e sincera. Grazie Lala spero che ogni persona stia bene dentro di se e anche mentalmente.

  6. Maria
    16 Gennaio 2021 at 18:28

    Capisco in pieno la situazione,il profondo dolore.Mi è successo,mia ” madre biologica” come la sento,mi manipolò tutta la mia vita.Non ricordo di lei una carezza,un baccio, parassita ed autoritaria,bugiarda,faceva con me quanto voleva, da lei scapparono marito e figli,sono rimasta con una sorella nelle sue mani,quanto abbia vissuto è stato disastro.Faceva che la idolatri,mi cancello in tutto,da bambina mi sono detta non sposarmi mai,mai avere figli,ho lavorato come poteva e studiato sempre,sono professionale ma per lei non ho potuto svolgere mia professione,era lei prima.Morta,con il tempo cominciai a domandarmi,mi trovai vuota,senza autostima,devo cominciare da capo, già adulta.Es tema tabù,penso non tutta donna può essere madre,una donna malata psichicamente,egoista,parassita,autoritaria,falsa,trasmette suo modello mentale.Sono andata nel più profondo del mio essere,a riscattarmi,la persona libera.Sarà difficile mio cammino,ma ” con mio essere libero” andrò avanti.Chiudo una storia en estremo dura,io sono viva.

  7. Penelope
    6 Febbraio 2021 at 23:42

    Non si può giudicare chi arriva ad odiare una madre, alme o che questa non sia pazza. Io ho una madre, e chiamarla madre mi dà vomito. Ci sono cose che ho ricevuto che possono solo ricordarmi alcuni film. Non sto qui ad elencare ciò che ho subito e subisco, nonostante non abiti in casa con lei e io sia adulta. Se si arriva a stare così male ed a provare un odio così forte (che fa male soprattutto a chi lo prova) ci sono ragioni. E molto profonde. Grazie a chi ha cuore per capire. E col cuore sono vicina a chi subisce, come me, tutto questo. Io non sto male perché non ho mai avuto una madre, ma solo una che mi ha partorita e mi ha fatto sempre pagare questo! Io ho schifo e vomito ad essere uscita da un mostro del genere.

  8. Elena
    2 Aprile 2021 at 16:05

    Anche io sono stata vittima di alienazione genitoriale. All’inizio ne ho sofferto moltissimo ma poi ho capito che mia madre ha fatto benissimo perché era veramente uno “strunz”. Ogni caso è diverso 😉

  9. Camilla
    2 Aprile 2021 at 23:29

    Mio padre è morto giovane, lui mi difendeva in tutto lei mi criticava sempre. Ho un fratello più grande di me, a lui era permesso tutto. Gli sbatteva la porta della sua stanza in faccia, non studiava insomma era uno che travve che drogarsi e fumare si faceva i cavoli suoi. Era sempre a lezioni private, ma non studiava uguale. Lui sempre vestiti di marca io unnpsio di pantaloni con i soldi regalati da mia nonna, scusa lui era più grande.
    Ad un c’ero punto partì papà si ammalò scendeva ogni tanto, nemmeno dal medico per prescrivere i farmaci. Io mi diplomati con il massimo dei voti lui molto più grande con il minimo…. Io feci tutto per mio padre lui con la scusa che si impressiona a, nulla… Insomma non gli fregava.
    Io poi ebbi dopo la morte di mio padre dopo qualche anno dei problemi di salute, con difficoltà mi laureati, per me non c’erano soldi per il matrimonio di lui si. Mi dovetti laureare velocemente…. Non ebbi da lei nulla nemmeno un mazzo di fiori.
    Ma io ero abituata. Per lui poi per loro è i suoi figli ci sono soldi… Al mio matrimonio mi dovetti fare tutto da sola, a quello di mio fratello alla moglie un diamante. Quello che consideravo mio fratello mi usò perché era solo per testimone battezzare la figlia, insomma quando la mia malattia si fece pesante non mi volle aiutare. Anzi mi chiamarono pazza…. Con la scusa con scesero più giù. Lei le paga le vacanze, la chiamano con numero privato. Si ruppe tre anni fa’ il femore in piena estate lui non venne, solo io mi occupati di lei, lui andò in vacanza… Ora ad oggi si lamenta. Gli portavo due volte al giorno il mangiare, quello dell’ospedale non era di suo gradimento. Io ero stata operata a Luglio non ero in forze premetto….
    Poi fece la riabilitazione, mi fece impazzire con i pigiami le scarpe, con tutto… Soldi presi da casa mia. Mio fratello biologico perché é biologico non altro per me.. O chissà…. Non volle saperne nulla.a fine ottobre ritornò a casa sua alla mia non volle venire. Mio marito gli fece di tutto… Alla fine venne accusato di avergli rubato, dopo tre anni, soldi. Come avrebbe fatto?
    Ora il figlio finalmente, so che gli ha detto o io o lei, ma giù non scenderà mai..
    Mi aveva regalato più di 16 anni fa’ due anelli che le aveva regalato mio padre che non le entravano più. Io le festeggiati il suo compleanno regalandogli una costosa catena con una croce molto bella, con orecchini. Ed ad ogni compleanno sempre così…
    Lei no.. Manda sdi circa 1500,al figlio. Sapendo che sono stata senza soldi. Io ora non voglio un euro.
    Dopo che è tornata dalla riabilitazione, non ci hanno detto tre quattro giorni prima, ma la sera precedente. Io non gli ho pulito casa che era stata chiusa. Mi rinfaccio ciò. Premetto avevo un ago cannula, veniva l’infermiere a mettermelo per farmi le flebo… I principi di Dicembre mi sentii male feci le analisi l’emoglobina talmente bassa che dalla clinica privata chiamarono il pronto soccorso. Trasfusione due litri di sangue.
    Lei fredda non gli frego’nulla. Ora dice che è stato mio dovere. Pochi giorni fa’sono caduta dalle scale, mio marito era in riunione chiamai lei era nervosa apriva e chiudeva il telefono di casa. Il telefonino bloccato.
    Se è una madre. Non ha mai voluto che ebbi figli, perché al sud nonostante laurea e altri titoli lavori poco. Quindi ora vorrei avere un figlio ma forse ho un tumore ho quasi 44 anni. Il figlio ha potuto avere due figli. Che lei adora. Ora non mi vuole più vedere se muoio o no non gli interesso. Vuole solo il figlio e i nipote che so che giù non verranno mai.
    Caduta non si è preoccupata nemmeno cosa avessi. Mi ha usata. Mio padre non glielo avrebbe mai permesso, ma ormai sono 20 anni.
    Mi sento sola. Mio marito non c’è mai.
    Spero di aver un tumore, perché l’idea di non avere un figlio, di non trovare un lavoro. Meglio la morte lì ho chi mi ama mio padre i nonni.
    COME FARE A ODIARE CHI TI ODIARE, INVECE TU AMI….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *