La PAS nel DSM-5

p16ve5u07fc9mt8119ef19s71pne0_15665

Il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, noto anche con la sigla DSM derivante dall’originario titolo dell’edizione statunitense Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, è uno dei sistemi nosografici per i disturbi mentali più utilizzato da medici, psichiatri e psicologi di tutto il mondo, sia nella clinica che nella ricerca. Il manuale DSM-5 è stato pubblicato nel maggio 2013. L’edizione italiana del DSM-5 è uscita il 10 aprile del 2014.

Secondo i professori Bernet, Camerini e Gulotta il DSM-5 contiene una descrizione del problema relazionale in passato definito come “sindrome di alienazione parentale” o semplicemente “alienazione parentale”. E’ sbagliato dire che l’alienazione parentale è stata esclusa dal DSM-5 come sentenziano frettolosamente alcuni consulenti di parte.

E la traduzione italiana ha reso ancora più evidente questa corrispondenza tra alcune descrizioni diagnostiche del DSM5 e la PAS. Infatti la descrizione del “problema relazionale genitore-figlio” include la seguente spiegazione esemplificativa:

Problemi cognitivi possono comprendere attribuzioni negative alle intenzioni altrui, ostilità verso gli altri o rendere gli altri capro espiatorio, e sentimenti non giustificati di alienazione.

(a questo indirizzo la traduzione integrale della sezione in questione).

Non è necessario un master in psicologia per capire come la frase “sentimenti non giustificati di alienazione” corrisponda al nocciolo essenziale della definizione che dell’alienazione parentale danno tutti gli autori che l’hanno descritta.

Ma ci sono altri punti del DSM-5 che descrivono la PAS. Li riportiamo tutti in inglese:

Child psychological abuse ”nonaccidental verbal or symbolic acts by a child’s parent or caregiver that result, or have reasonable potential to result, in significant psychological harm to the child.”

Child affected by parental relationship distress ”when the focus of clinical attention is the negative effects of parental relationship discord (e.g., high levels of conflict, distress, or disparagement) on a child in the family, including effects on the child’s mental or other physical disorders.”

Factitious disorder imposed on another ”falsification of physical or psychological signs or symptoms, or induction of injury or disease, in another, associated with identified deception.”

Delusional symptoms in partner of individual with delusional disorder ”In the context of a relationship, the delusional material from the dominant partner provides content for delusional belief by the individual who may not otherwise entirely meet criteria for delusional disorder.”

Per quanto riguarda le dichiarazioni rilasciate dai professori Bernet, Gulotta e Camerini si vedano i seguenti post:

  1. http://www.alienazione.genitoriale.com/la-pas-e-descritta-nel-dsm-5-prof-william-bernet/
  2. http://www.alienazione.genitoriale.com/comunicato-sulla-pas-prof-guglielmo-gulotta/
  3. http://www.alienazione.genitoriale.com/pas-dsm-e-ctu-prof-giovanni-battista-camerini/

La traduzione italiana ufficiale della sezione “Problema relazionale genitore-bambino” si trova a questo indirizzo
http://www.alienazione.genitoriale.com/i-sentimenti-non-giustificati-di-alienazione-nel-dsm5/

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 19751