Giorgio Forattini vittima di alienazione genitoriale

Intervistato da G. Perna, il vignettista Forattini parla del figlio deceduto, denunciando le sentenze sessiste della magistratura:

«Con Fabio c’era qualche incomprensione, frutto del mio primo matrimonio finito male. A 22 anni ho sposato un’attrice di prosa molto bella, di sette anni più grande, che ha poi avuto gravi turbe mentali. Quando ci separammo, i giudici mi hanno portato via i figli per darli a lei che me li ha messi contro. Ora è morta ma la zizzania era seminata. Fabio non ha digerito il mio successivo matrimonio con Ilaria, che era ed è la mia gioia.

Schiavi del pregiudizio che i figli vanno alle madri, i giudici se ne sono infischiati dello stato di mia moglie. Infingardi! Mi hanno scavalcato, mandando tutto a catafascio. Ora vivo con la pena di non essermi chiarito con quel figlio che mi ha preceduto».

Fonte: http://www.liberoquotidiano.it

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 5632

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *