Convegno DOPPIO DOMICILIO/ZWEI ZUHAUSE – 29 novembre 2013

“Figli per sempre Trentino – Alto Adige” e “Väter aktiv”
presentano il CONVEGNO INTERNAZIONALE

 DOPPIO DOMICILIO/ZWEI ZUHAUSE

La soluzione più adeguata per i figli di genitori separati? Esperienze ed idee dall’Europa
Die beste Regelung für Kinder nach Trennung und Scheidung? Konzepte und Erfahrungen aus Europa

Venerdì 29 novembre 2013 ore 14.00 – 19.00
Sala di rappresentanza del Comune, vicolo Gumer 7, Bolzano

casa

Programma

ore 14.00 Accoglienza e registrazione dei partecipanti

ore 14.30 Saluto delle autorità e introduzione ai lavori

ore 14.45 Jan Piet de Man (Belgio)La doppia residenza paritetica in Belgio. L’adattamento dei tempi di permanenza presso i genitori a seconda dell’età del bambino.

ore 15.30 Vittorio Vezzetti (Italia)Una strategia comune europea per la bigenitorialità. Intervento presentato al Parlamento europeo il 23 ottobre 2013

ore 16.15 Hildegund Sünderhauf (Germania)Doppia residenza paritetica: psicologia, diritto e esperienze concrete

ore 17.00 Angela Hoffmeyer (Germania)L’esperienza del progetto “Väteraufbruch für Kinder” a Francoforte sul Meno

ore 17.30 Discussione sul tema con

  • Elisabeth Roilo, giudice del Tribunale di Bolzano
  • Vera Nicolussi-Leck, Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Provincia di Bolzano
  • Petra Frei, Responsabile dell’Ufficio Famiglia, donna, gioventù della Provincia di Bolzano

Modera Nikolaus Pirhofer, avvocato familiarista

ore 18.00 Dibattito con il pubblico

ore 19.00 Chiusura dei lavori

 

Informazioni e iscrizioni
Il convegno si tiene in lingua italiana e tedesca con traduzione simultanea
Figli per sempre: figlipersempretnbz@gmail.com
Väter aktiv: info@vaeter-aktiv.it

Breve presentazione del convegno

Per la prima volta a Bolzano la tematica dei diritti di bambini e ragazzi figli di genitori separati viene trattata in un convegno internazionale in cui esperti di diversi paesi europei mettono a confronto le loro esperienze.

Il focus del convegno è il modello già in uso in paesi del nord Europa di doppia residenza per i minori figli di genitori separati. La doppia residenza, nota anche come residenza alternata, rappresenta già in paesi quali Germania e Belgio una possibilità concreta per garantire ai bambini e ai ragazzi un rapporto equilibrato con i loro genitori anche dopo la separazione. In Italia invece prevale ancora la cultura del privilegio della monogenitorialità con conseguenze profonde sul piano psicologico e fisico dei minori coinvolti.

Dunque un’occasione preziosa per professionisti del settore (avvocati, giudici, assistenti sociali, psicologi, consulenti) e per la cittadinanza e i rappresentanti delle forze politiche e sociali di comparare modalità e prassi diverse per arricchire la propria visione sulla società e promuoverne uno sviluppo sempre più equo ed al passo con i tempi.

RELATORI

Jan Piet de Man
Psicologo infantile e della famiglia e mediatore familiare si occupa da oltre vent’anni, sia dal punto di vista accademico che professionale, del benessere dei figli di genitori separati, in particolare di quelli con il doppio domicilio.

Vittorio Vezzetti
Pediatra, responsabile scientifico dell’associazione Figli per sempre e della piattaforma europea Colibrì, ha presentato il suo ultimo studio al convegno sulla crisi della famiglia al Parlamento europeo di Strasburgo il 23 ottobre scorso. Il suo articolo “L’interesse del Minore nelle differenti strutture familiari è stato invece presentato al Senato italiano e tradotto in 10 lingue.

Hildegund Sünderhau
Proveniente dall’ambito forense, nel quale come avvocato si è ocupata prevalentemente di diritto di famiglia, dal 2000 è docente di diritto di famiglia. Studia da anni il rapporto tra psicologia e diritto e nell’agosto 2013 ha dato alle stampe un testo che fa il punto sull’impatto del modello di affido con il doppio domicilio.

Angela Hoffmeyer
È parte attiva nella “Piattaforma internazionale per la doppia residenza” e nel movimento “Väteraufbruch für Kinder” presente in molte città germaniche.

Vera Nicolussi-Leck
Garante per l’infanzia della Provincia di Bolzano da due anni, è giurista, ma ha anche una formazione pedagogica (è stata insegnante) e nella mediazione non violenta dei conflitti. Ascolta centinaia di bambini e giovani ogni anno e combatte per il loro diritto a un’infanzia serena.

 

Organizzatori

Figli per sempre
Figli per sempre Trentino Alto Adige si pone come obiettivo statutario principale la difesa dei minori nell’ambito separativo con particolare riguardo al loro diritto alla bigenitorialità e collabora con le altre associazioni della rete nazionale Figli per sempre i cui rappresentanti sono stati spesso interlocutori degli organi legislativi (Camera e Senato). Tra i fini statutari dell’associazione c’è anche una capillare opera di divulgazione culturale sui problemi che riguardano i bambini nella separazione.

Väter aktiv
È un movimento impegnato per un dialogo costruttivo con tutti i gruppi sociali sul ruolo di padri e madri e in particolare sui rapporti conflittuali e nelle separazioni.

Fonte: http://www.figlipersempretnbz.it

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 1607

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *