Bambini salvati dall’alienazione genitoriale: è opportuno che tornino ad avere incontri non protetti con il genitore alienante?

La triste vicenda di Damon Moelter esemplifica il danno che i bambini possono subire quando non protetti da genitori alienanti.

Damon nasce nel 1996.  Nel 2001 la madre si trasferisce ed il padre chiede la separazione.  La madre comunica che sarebbe stata una separazione conflittuale, e nel 2003 fa partire una accusa di pedofilia che risulterà falsa.

I periti del tribunale, il 10 novembre 2004, raccomandano quindi di “allontanare i figli dalla madre”.  Prima che il Tribunale accolga la raccomandazione la madre rapisce i figli.  Il rapimento durerà ben 4 anni: il piccolo Damon, di 8 anni, rivedrà suo papà solo nel novembre 2008.  A questo punto i figli sono purtroppo vittime di alienazione genitoriale.

Allontanati dalla madre, ricevono le cure adeguate e recuperano il rapporto con il papà al quale vengono affidati.  La madre rimane a piede libero.

Tutto va bene fino a che la madre può vederli sono in incontri protetti.  Ma, quando questa misura cautelativa viene abbandonata, Damon scompare nuovamente e riprende a sostenere le accuse già giudicate false.

Al momento Damon ha 16 anni, non si sa dove sia, non frequenta la scuola, mette appelli su youtube che vengono ripresi da siti vicini alle associazioni delle calunniatrici.

Birthday Protective Order

Fonti:

 

http://angiemedia.com/2010/08/10/why-damon-moelter-is-being-abused/#.US5H0-jSIZ4

http://ericmoelter.com/Case_Facts_And_Chronology

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 1852

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *