La richiesta di aiuto impossibile da parte di una mamma per il figlio alienato

Una mamma ci scrive dicendo che non riesce a vedere il figlio in quanto “è sotto antidepressori, il padre l’ha totalmente alienato”.

La situazione è particolarmente difficile in quanto a) la signora è ex coniuge di un italiano con statuto diplomatico e si trovano in Kenya dove le ambasciate non fanno niente;  b) il figlio ha già 14 anni;  c) le organizzazioni femministe sono impegnate nel tentare di negare che l’alienazione genitoriale è un abuso sull’infanzia; d) la signora non ha autonomia finanziaria.

Qualora, nonostante queste difficoltà, qualcuno potesse fornire aiuto (persone in loco o nel consolato italiano o a livello giudiziario…) è pregato di lasciare un commento e trasmetteremo privatamente, per motivi di riservatezza, l’email della signora che può fornire documenti legali per dimostrare quanto dice.

(L’immagine non ha attinenza con la vicenda ed è la copertina di un libro scritto da una mamma alienata).

Visualizzazioni dopo 11/11/11: 2365

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *